Chiese d’Oriente: Ccee, al via oggi a Lungro l’incontro tra 50 vescovi cattolici orientali

Sono oltre 50 i vescovi orientali presenti al 21° Incontro europeo che si apre questo pomeriggio, alle 17,30, nella cattedrale di San Nicola di Mira. Oltre al presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), il card. Angelo Bagnasco, e al nunzio apostolico in Italia, mons. Paul Emil Tscherrig, sarà presente il prefetto della Congregazione delle Chiese orientali, il card. Leonardo Sandri, e il segretario, mons. Cyril Vasil’. Interverranno i leader di 12 Chiese orientali cattoliche d’Europa: albanese d’Italia (diocesi di Lungro e Piana degli Albanesi); di rito bizantino-slavo in Bulgaria, greco-cattolica in Bielorussia, greco-cattolica in Repubblica Ceca, esarcato apostolico per i cattolici di rito bizantino di Grecia, greco-cattolica in Kazakhstan, greco-cattolica di Mukačevo, greco-cattolica in Romania, greco cattolica in Serbia e Montenegro, greco-cattolica in Slovacchia, greco-cattolica ucraina (Ucraina, Gran Bretagna e Irlanda, Germania, Italia, comunità ucraine nel mondo), greco-cattolica in Ungheria, cattolica greco melchita, armena cattolica (Europa), siro-malabarese in Gran Bretagna e quella dei siro-cattolici in Europa. All’incontro parteciperà anche mons. Guerino Di Tora, vescovo ausiliare di Roma e presidente della Fondazione Migrantes. L’evento sarà scandito dalla celebrazione quotidiana della Divina Liturgia “a testimonianza – come si afferma in una nota – della ricchezza delle varie tradizioni liturgiche nella Chiesa cattolica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo