Lavoro minorile: Casellati, “contrastare la vergogna di questa moderna schiavitù”

(Foto: AFP/SIR)

“In occasione della Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile, mi auguro che ogni parte politica, in ogni Stato, favorisca e metta in campo iniziative concrete per contrastare la vergogna di questa moderna schiavitù, perpetrata ai danni di chi dovrebbe vivere con gioia e serenità la stagione più bella della sua vita, circondato costantemente dagli affetti familiari e aiutato a sviluppare i suoi talenti e la sua personalità anche in ambito scolastico”. Lo afferma il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, in occasione della Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile. “Sono circa 218 milioni i lavoratori minori in tutto il mondo. Una cifra impressionante e drammatica – rileva la Alberti Casellati – che ci dà la reale dimensione globale di un fenomeno che è concentrato soprattutto nei continenti più poveri del pianeta, ma è presente anche in Europa e nel nostro Paese”. “Bambini, spesso molto piccoli, ai quali viene negata l’infanzia e la possibilità di un futuro migliore”, aggiunge la presidente del Senato, secondo cui “la lotta al lavoro minorile deve essere un obiettivo di tutti e ogni società che voglia sentirsi veramente civile, ogni azienda nel mondo che voglia costruirsi un’immagine positiva, che non si limiti allo spot televisivo o alla pubblicità ad effetto, deve impegnarsi per raggiungerlo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa