Papa Francesco a Palermo: mons. Bertolone (postulatore) al Sir, “testimonia il grande valore e l’attualità dell’esempio di don Puglisi”

“Una meravigliosa sorpresa che procura una grande gioia e una fortissima emozione in me e in tutti coloro i quali ispirano la loro azione, sociale, cristiana e pastorale alla figura di don Puglisi. Una visita straordinaria, a testimonianza del grande valore e dell’attualità dell’esempio di un prete straordinariamente ordinario”. Lo ha detto al Sir mons. Vincenzo Bertolone, arcivescovo di Catanzaro-Squillace e postulatore della causa che ha portato al riconoscimento del martirio di don Pino Puglisi, commentando l’annuncio della visita pastorale di Papa Francesco a Palermo, il 15 settembre, nel 25° anniversario dell’uccisione per mano mafiosa del beato. “È la riaffermazione della vitalità del modello incarnato dal parroco di Brancaccio che vive in pienezza la sua missione in contesti mafiosi”, ha aggiunto il presule. Che vede nella scelta di Francesco “l’invito ad andare avanti senza cedimenti sulla strada del Vangelo”. “È la conferma ulteriore che mafia e chiesa sono in radicale contrasto e opposizione: il Vangelo libera laddove la mafia rende schiavi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa