Sanità: Università Cattolica, il 3 e 4 maggio un corso sul “Patient advocacy network”

Sarà dedicata al “Patient advocacy network” la quarta edizione del corso promosso dall’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in programma per il 3 e 4 maggio, presso l’aula 246 della Facoltà di Economia della sede romana. L’evento, si legge in una nota, è “rivolto alle associazioni dei pazienti al fine di sviluppare specifiche abilità per la gestione delle relazioni dei cittadini con le istituzioni e la comunicazione delle proprie istanze sia nei confronti della politiche che dell’opinione pubblica”. “In questa edizione del corso l’attenzione sarà concentrata sul tema ‘Patient reported experience (Prems) and Patient reported outcomes (Proms): esperienze e prospettive a confronto’”, spiega Americo Cicchetti, ordinario di Organizzazione aziendale della Cattolica e direttore dell’Altems 2018, sottolineando che “l’importanza dell’apporto delle Associazione dei pazienti è sempre più impattante nel mondo dei policy makers poiché questi due strumenti sono un valore aggiunto per rilevare la qualità delle cure erogate dal Servizio sanitario nazionale”. “La Società italiana di Health technology assessment (Sihta) – aggiunge Cicchetti – ha delineato il contributo che le associazioni di pazienti e cittadini possono giocare nell’intera filiera dell’innovazione in sanità e ha identificato quali debbano essere le modalità di ingaggio di cittadini e pazienti sia nella fase di ‘introduzione’ che di ‘disinvestimento’”. “In questo nuovo scenario – prosegue il docente – è auspicabile che coloro che svolgono un ruolo di rappresentanza dei cittadini e pazienti abbiano sempre di più anche competenze, tecniche, strumenti e tempistiche per permettere un dialogo efficace con i policy makers sia nazionali che regionali, attori principali nella definizione della politica sanitaria”. I lavori del corso, organizzato in collaborazione con “AstraZeneca”, prenderanno il via alle 13 di domani, 3 maggio, per concludersi nel pomeriggio del 4 maggio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori