Repubblica Centrafricana, attacchi a Bangui: Amici per il Centrafrica, “la capitale tornata in un clima di guerra e instabilità”. Dopo scontro “notte trascorsa tranquilla”

“Dopo una giornata di tensioni e scontri i nostri volontari ci comunicano che la notte è trascorsa tranquilla senza spari né scontri”. Lo scrivono questa mattina i referenti dell’Associazione Amici per il Centrafrica, a poche ore dal “grave episodio avvenuto ieri nella chiesa cattolica di Fatima, vicino al centro ‘La Gioia di Vivere’ gestito dall’associazione” nella capitale della Repubblica Centrafricana, Bangui, quando uomini armati hanno fatto irruzione nella chiesa lanciando granate tra i fedeli e provocando la morte di un sacerdote. L’edificio si trova poco distante dal quartiere PK5, l’enclave musulmana della capitale, in passato al centro di numerosi scontri. Attacchi sono avvenuti anche nei confronti di una moschea e diverse strutture ospedaliere provocando – secondo un primo bilancio provvisorio – almeno 16 morti e oltre novanta feriti. Questi episodi, spiegano dall’associazione, “hanno sconvolto le comunità cristiane e fatto ritornare la capitale Bangui in un clima di guerra e instabilità”. “Oggi la nostra scuola e il nostro dispensario – continuano i referenti di Amici per il Centrafrica – saranno aperti e forniranno i servizi scolastici e sanitari come ogni giorno. Con la dovuta attenzione e accortezza riteniamo di dover andare avanti perché chiudere le attività vuol dire creare ancora più panico. Siamo lì, come sempre, al fianco di una popolazione che vuole credere in un futuro di pace e sviluppo. Siamo lì, come sempre, al fianco di tutti i missionari e cooperanti che tutti i giorni spendono parte della loro vita per un popolo in difficoltà. Siamo lì, sempre e comunque per testimoniare la nostra forza, il nostro coraggio, la nostra solidarietà. Grazie a tutti coloro che aiutano moralmente ed economicamente per garantire alla Repubblica Centrafricana un futuro di pace e sviluppo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori