This content is available in English

Papa Francesco: udienza, “o stai con Dio o con il diavolo”. “Il diavolo divide, Dio unisce sempre”

foto SIR/Marco Calvarese

“O stai con Dio o con il diavolo: la rinuncia e l’atto di fede vanno insieme”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, commentando nell’udienza di oggi il momento in cui, durante il rito del battesimo, si rinuncia a Satana, prima di pronunciare il Credo. “Santificata l’acqua del fonte, bisogna disporre il cuore per accedere al battesimo”, ha spiegato Francesco: “Ciò avviene con la rinuncia a Satana e la professione di fede, due atti strettamente connessi tra loro”. “Nella misura in cui dico no alle suggestioni del diavolo – il diavolo è colui che divide – sono in grado di dire sì a Dio che mi chiama a conformarmi a lui nei pensieri e nelle opere”, ha proseguito il Papa. “Il diavolo divide, Dio unisce sempre la comunità, la gente, in un solo popolo”, ha aggiunto a braccio. “Non è possibile aderire a Cristo ponendo condizioni”, il monito: “Occorre distaccarsi da certi legami per poterne abbracciare davvero altri”. “Noi, per quella gente che non si sa bene il profilo che ha, e che sempre è riuscita a cavarsela bene ma non chiaramente, diciamo: ‘Questo va bene con Dio e col diavolo'”, l’esempio citato a braccio: “Questo non può andare: o stai con Dio o con il diavolo, la rinuncia e l’atto di fede vanno insieme. Occorre tagliare dei ponti, lasciandoli alle spalle, per intraprendere la nuova via che è Cristo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori