Inclusione sociale e sport: Università Cattolica Roma, sabato “WeCare. Dai un calcio all’indifferenza”

È in programma sabato 5 maggio, alla SportHouse del campus presso la sede di Roma dell’Università Cattolica, l’evento “WeCare. Dai un calcio all’indifferenza”, un progetto dedicato alla promozione dell’inclusione sociale attraverso lo sport. La manifestazione – promossa dal Consiglio organizzativo intercollegiale della sede universitaria, con la partecipazione di Csi Roma, della Comunità di Sant’Egidio e della cooperativa sociale Eureka I onlus e con il supporto logistico e organizzativo di EduCatt-Ente per il diritto allo studio dell’Università Cattolica – avrà inizio alle ore 10.30 con una tavola rotonda sul tema dell’inclusione sociale, alla quale prenderanno parte Gabriella Richichi (volontaria della Comunità di Sant’Egidio), Renato Miccio (presidente della cooperativa sociale Eureka I onlus), don Paolo Morocutti (docente di Teologia e assistente pastorale dell’Università Cattolica di Roma) e Daniele Pasquini (presidente provinciale del Csi Roma); moderatore sarà Daniela Lo Tenero, psicologa e collaboratrice del Servizio di consulenza psicologica di EduCatt.
Seguirà, nel pomeriggio, a partire dalle 14.30, un triangolare di calcio a 11 tra C.O.I. TEAM, Sant’Egidio Peacers e F.R.S. Sporting United. “Si tratta di un’occasione preziosa per riflettere su un tema importante, che riguarda da vicino i giovani e la loro capacità di aggregazione e solidarietà”, si legge in una nota.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori