This content is available in English

The State of the Union: Tajani (Parlamento Ue), “riavvicinare l’Europa ai suoi popoli, restituendo primato alla politica”

“Oggi l’Unione è ad un bivio. Possiamo ascoltare le sirene di chi vuole rinchiuderci nei nostri confini; cullarci nell’illusione di essere protetti dalle insidie del mondo. Oppure, decidere di continuare il nostro cammino”. Antonio Tajani, presidente dell’Europarlamento, a Firenze ha svolto un lungo discorso che ha toccato i temi della sicurezza e difesa, dell’ambiente, delle imprese e dell’economia e lavoro, delle migrazioni e i rapporti Ue e Africa. “I leader europei hanno il dovere di guardare oltre l’orticello dei propri interessi elettorali. Devono dimostrare di avere una visione d’insieme che guardi al futuro. È l’unico modo per dare risposte vere ai nostri cittadini su sicurezza, immigrazione o disoccupazione”. Quindi ha affermato: “La stella polare del mio mandato è riavvicinare l’Europa ai suoi popoli, restituendo primato alla politica e difendendo la centralità e le prerogative del Parlamento. Questa istituzione è il ponte per superare il fossato tra il ‘castello’ europeo e i cittadini, la chiave per riaprire le nostre porte”. “L’uscita del Regno Unito dimostra che non sempre siamo stati all’altezza delle sfide. Ma è anche la prova concreta che uscire dall’Unione è un danno irreparabile. Per evitare nuovi processi di disgregazione bisogna fare appassionare nuovamente i nostri cittadini a questo grande avventura europea. Lo dobbiamo a chi ci ha regalato 70 anni di pace e prosperità. Lo dobbiamo alle nuove generazioni che si meritano un’eredità altrettanto preziosa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia