This content is available in English

The State of the Union: Juncker (Commissione), “la solidarietà si costruisce giorno per giorno”. “Essere europei a tempo pieno”

“Restare fedeli allo spirito di solidarietà”, che è “obiettivo originario e permanente della costruzione europea”, pur “senza essere ingenui” perché la solidarietà “si costruisce giorno per giorno”. Questo il monito che ha lanciato il presidente della Commissione europea Jean-Claude Junker parlando a Firenze, alla conferenza sullo Stato dell’Unione (The State of the Union) in corso a Palazzo Vecchio. “Quando tutto va bene o abbastanza bene, la solidarietà è evidente”, ma di fronte alle poli-crisi europee si sfilaccia” e i “risentimenti che sono riemersi hanno messo ai piedi di populismi e nazionalismi il materiale di cui avevano bisogno per disfare la solidarietà”. Junker ha fatto riferimento alla crisi economica e finanziaria, ma si è soprattutto soffermato sulla crisi migratoria: “Sono stato scioccato dalle rotture e le fessure della solidarietà comparse con la crisi migratoria”, ha dichiarato rinnovando come già in altre occasioni il riconoscimento all’Italia e alla Grecia per “aver salvato l’onore dell’Unione europea nel Mediterraneo”. Il presidente Junker ha quindi sollecitato una “dose supplementare di solidarietà” e ha auspicato un’Europa in cui tutti i Paesi siano “europei a tempo pieno”, sempre presenti, “con la dose giusta di Europa” e nessun Paese sia “europeo part time” o a tratti assente. Quanto alla crisi migratoria Junker è tornato sulla riforma del sistema di Dublino: la Commissione ha fatto una proposta di riforma: “vorrei che il Consiglio si sbrigasse”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia