This content is available in English

Scozia: mons. Tartaglia, fake news possono alimentare odio e conflitti. “Riscoprire la verità dentro noi stessi”

(Londra) Come difendersi dalle notizie false diffuse dai social network e come vivere una vita di verità: questo il tema del messaggio diffuso dall’arcivescovo di Glasgow Philip Tartaglia, presidente della Conferenza episcopale scozzese e responsabile del settore comunicazione, in occasione della Giornata mondiale delle comunicazioni che si celebra domenica 13 maggio. “La capacità di distorcere la verità è una debolezza umana che vediamo in azione nella diffusione delle fake news”, così scrive l’arcivescovo Tartaglia alle cinquecento parrocchie cattoliche scozzesi. “Tale disinformazione può screditare e demonizzare alimentando odio e conflitti. Per capire come questo possa succedere ed evitare il falso occorre un profondo lavoro di discernimento”. Nel suo messaggio il presidente della Conferenza episcopale scozzese, citando anche le parole usate da Papa Francesco per la Giornata mondiale delle comunicazioni, spiega che “per il cristianesimo la verità non è soltanto una realtà concettuale che riguarda il modo in cui giudichiamo le cose definendole vere o false ma piuttosto uno stile di vita che coinvolge ogni aspetto della nostra umanità”. “Scopriamo e riscopriamo la verità quando la sperimentiamo dentro noi stessi nella lealtà e l’affidabilità di Colui che ci ama”, scrive ancora l’arcivescovo Tartaglia, invitando i giornalisti scozzesi ad essere fedeli alla realtà e promuovere la pace.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia