This content is available in English

Bulgaria: il cardinale di Sarajevo Vinko Puljic nella diocesi di Nicopoli in occasione del 370° di fondazione

Il cardinale Vinko Puljic

Mons. Petko Hristov

(Sofia) In occasione del 370° anniversario dalla fondazione della diocesi cattolica di Nicopoli, l’arcivescovo di Sarajevo, cardinale Vinko Puljic, è in visita in Bulgaria da oggi al 13 maggio. Il cardinale presiederà la celebrazione eucaristica sabato 12 maggio nel santuario Beata Maria Vergine di Fatima a Pleven e visiterà la lapide mortuaria di Filip Stanislavov, primo vescovo della diocesi di Nicopoli, che si trova nel museo storico di Pleven. Per le celebrazioni del giubileo della diocesi è stato invitato proprio il cardinale Puljic, perché i primi missionari cattolici in Bulgaria, giunti nel 1595, erano dei francescani di Bosnia. Infatti, il primo vescovo cattolico della Bulgaria, Petar Solinat, era originario di Tuzla (Bosnia). “Questo evento sarà un’occasione per la nostra Chiesa – afferma il vescovo locale, mons. Petko Hristov – di ricordare il cammino fatto e vedere da dove veniamo e dove vogliamo andare”. Domenica, 13 maggio, l’arcivescovo di Sarajevo celebrerà la messa nella cattedrale San Paolo della Croce a Russe, centro della diocesi di Nicopoli, e incontrerà le autorità locali e religiose della città, situata in riva al Danubio. Nel pomeriggio, il clero di Nicopoli insieme al cardinale parteciperà a una preghiera sulle rovine della città antica di Nicopolis ad Istrum da cui deriva il nome della diocesi. La visita del cardinale Puljic in Bulgaria terminerà a Belene, con la venerazione delle reliquie del beato Eugenio Bossilov, il vescovo-martire bulgaro, fucilato dal regime comunista.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia