Polonia: Mons. Gadecki (Conferenza episcopale), “24 ore per il Signore ci ricorda la necessità di volgerci verso il bene”

“Durante la Quaresima e nell’avvicinarsi della Pasqua, la 24 ore per il Signore”, che si celebra il 9 e 10 marzo, “ci ricorda la necessità di confessare i nostri peccati volgendoci verso il bene che dovrebbe compiersi nell’animo di ogni cristiano”, ha detto il presidente dei vescovi polacchi, mons. Stanislaw Gadecki, rallegrandosi per il sempre maggiore numero di diocesi e delle singoli chiese che aderiscono all’iniziativa. Sui siti web delle diocesi polacche gli elenchi delle parrocchie aderenti alla 24 ore sono aggiornate costantemente. “L’iniziativa costituisce un bellissimo segno di unità con la Chiesa universale”, ha detto della 24 ore il portavoce dei vescovi polacchi don Pawel Rytel-Andrianik sottolineando l’opportunità di “rendersi conto che nello stesso momento nelle chiese di tutto il mondo i fedeli pregando sperimentano la misericordia di Dio”. L’iniziativa, ricordata quest’anno da Papa Francesco nel Messaggio per la Quaresima, sarà continuata in Polonia durante la Settimana santa nell’ambito della “Notte delle confessioni” alla quale hanno già aderito quasi un centinaio di parrocchie, specialmente nelle diocesi di Wroclaw (Breslavia) Gliwice (nella regione dell’Alta Slesia) di Cracovia e di Plock. La Notte delle confessioni ha anche un apposito sito web (www.nockonfesionalow.pl) dove si possono trovare tutte le informazioni necessarie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa