Diocesi: Bari-Bitonto, il vescovo dà mandato per la peregrinatio della “Tenda dell’Incontro”

“Non si può parlare di giovani senza fare riferimento alla famiglia”. Uno degli aspetti critici del nostro tempo “riguarda proprio la separazione tra giovani e adulti”. L’esperienza della Tenda dell’Incontro, “è da vivere nella prospettiva della narrazione tra le generazioni”. Così l’arcivescovo di Bari-Bitonto, Francesco Cacucci, nel giorno in cui conferisce il mandato alle singole zone pastorali della diocesi per la peregrinatio della “Tenda dell’Incontro”, iniziativa che comincerà l’8 aprile per terminare il 12 maggio. La cerimonia avverrà durante il pellegrinaggio diocesano dei giovani e delle famiglie alla Madonna Odegitria, patrona dell’arcidiocesi, che si tiene questa sera (ore 20, cattedrale di Bari). “Lo spirito della Tenda – prosegue Cacucci – è legato al titolo del cammino pastorale della diocesi ‘Di generazione in generazione – Giovani e Famiglie’, in preparazione al sinodo dei giovani”. Il progetto vedrà coinvolte le zone pastorali della diocesi in cui, dalla domenica al sabato, sarà “piantata” la Tenda, nella piazza o altro luogo di aggregazione giovanile. Saranno realizzati incontri, momenti di preghiera, riflessioni, spettacoli ed eventi artistici per favorire l’incontro e lo scambio di esperienze, in particolare tra giovani e adulti. “Il tutto – conclude l’arcivescovo – terminerà con un incontro diocesano di giovani e famiglie che raccoglierà i frutti delle Tende dell’Incontro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa