Usura e azzardo: don Bianchi (Fisc), “constatiamo il disinteresse della politica per questa drammatica emergenza sociale”

“I settimanali diocesani stanno dedicando sempre maggiore attenzione a questi fenomeni, perché incontrano sul territorio tante storie che non sono solo fatti di cronaca, ma riguardano le persone, le famiglie”, così don Adriano Bianchi,presidente nazionale della Federazione italiana settimanali cattolici e moderatore della tavola rotonda “Usura, azzardo e mass media”, organizzata dalla Consulta nazionale antiusura e dalla Fisc, che si svolge oggi a Roma.
“Il nostro interesse è nel territorio dove, sempre più spesso, incontriamo il tema dell’usura e dell’azzardo – commenta -. Questa giornata nasce per approfondire, perché un momento di riflessione e studio come quello di oggi ci aiuta a entrare nel problema e a capire tutti i nessi tra la dimensione economica e l’andamento del fenomeno”. Il presidente della Fisc sottolinea che “la sollecitazione di papa Francesco a denunciare e a mettere al centro la persona, ci deve vedere sempre e costantemente impegnati in prima persona nel racconto e nell’ascolto.
“Constatiamo, e in molti relatori l’hanno rilevato, il disinteresse della politica per questa drammatica emergenza sociale – ha concluso don Adriano Bianchi -. In questa campagna elettorale il tema non è entrato in alcun dibattito, eppure molte, troppe persone, sono gravate da situazioni di sofferenza causate dalla dipendenza dall’azzardo, dalla spirale dell’usura e da un conseguente collasso economico”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo