This content is available in English

Francia: delegazione vescovi a Salone internazionale agricoltura, vostro lavoro “unico e necessario” e deve essere “riconosciuto”

Come nel 2016, una delegazione di vescovi visiterà la Fiera internazionale dell’agricoltura che si svolgerà a Parigi dal 24 febbraio al 4 marzo. “Testimoni sia della passione con cui gli agricoltori praticano la loro professione e delle difficoltà che affrontano, i vescovi – spiega una nota della Conferenza episcopale transalpina – vogliono manifestare la loro vicinanza, la loro attenzione e il loro sostegno” e il Consiglio permanente dei vescovi ha diffuso oggi una Dichiarazione dal titolo “la vostra missione è unica e necessaria”.
“Sappiamo che la crisi agricola che state attraversando è ancora lì, profonda, complessa e sfaccettata. Molti di voi sono sofferenti e preoccupati per il loro futuro”. Sono sfide che oltrepassano il mondo agricolo. “Riguardano tutti noi e hanno una dimensione internazionale. Ci chiedono quale società vogliamo per oggi e per domani”. Con la loro partecipazione al Salone di Parigi, i vescovi francesi vogliono inviare un messaggio di vicinanza al mondo agricolo. “Non possiamo rassegnarci a un futuro incerto per l’agricoltura”, scrivono. “Riteniamo sia vitale che il lavoro agricolo venga riconosciuto dalla società nel suo complesso. Questo riconoscimento deve comportare una remunerazione equa per il vostro lavoro che, purtroppo, non avviene in molti settori. Il vostro lavoro produce gli alimenti di cui tutti abbiamo bisogno per vivere. L’agricoltura deve mantenere la sua nobile missione: offrire cibo di qualità, il più accessibile a tutti, e contribuire al mantenimento delle aree rurali a cui siamo così legati”. I vescovi poi chiedono, a nome degli agricoltori, una maggiore attenzione per la salvaguardia dell’ambiente: “La terra con il suo suolo vivente è la materia principale del vostro lavoro; da lei dipende il nostro pane quotidiano. Quindi è vitale prendersi cura di questa terra e proteggerla”. E concludono: “Nella storia, il vostro lavoro e il vostro amore per la terra hanno testimoniato capacità di superare molti ostacoli. Di fronte alla portata delle sfide odierne e alla luce della Fede, vi esprimiamo la nostra fiducia, la nostra solidarietà e il nostro sostegno. Invitiamo tutta la società a lavorare per un migliore riconoscimento del vostro lavoro, della vostra missione unica e necessaria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo