Festa Cattedra di S. Pietro: card. Comastri, “preghiera per sostenere il Papa nella sua missione”

Oggi, 22 febbraio, si celebra la Solennità della Cattedra di San Pietro, giorno di festa in cui si rende grazie a Dio per la missione di maestro e pastore affidata da Cristo all’apostolo. La Cattedra di S. Pietro è una reliquia antichissima, risalente probabilmente ai primi secoli della cristianità, custodita nella Basilica Vaticana all’interno della magnifica scultura opera del Bernini, alle spalle della tomba dell’apostolo. Questo seggio è soprattutto, afferma in un’intervista a Vatican News il cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica papale, il “simbolo della missione che Gesù affidò a Pietro indicando in Lui il fondamento unico e inattaccabile della Chiesa”.

Nell’Apostolo, spiega ancora il cardinale, è l’ unità del popolo di Dio e la sua guida nel solco del Vangelo. La conferma a Pietro della sua missione venne dopo la Resurrezione: pascere il gregge e tenerlo unito. “È un compito sempre arduo”, sottolinea l’arciprete della Basilica di San Pietro, “ma in particolare oggi, in presenza di tante forze disgreganti”. Nel giorno della Festa della Cattedra, essa viene illuminata da cento candele, un modo per rendere grazie a Dio per il dono della missione di Pietro, ma anche il simbolo delle preghiere: “quest’anno in particolare” l’auspicio del cardinale Comastri “ci sia anche la nostra preghiera a sostenere il Papa nella difficile missione che ogni giorno riceve dal Signore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo