Consiglio d’Europa: politiche antidroga e discorsi di incitamento all’odio, due iniziative a Città del Messico e Bruxelles

(Strasburgo) Politiche antidroga e questioni di genere: è il tema al centro di una conferenza co-organizzata dal Gruppo Pompidou, organismo del Consiglio d’Europa per la lotta contro l’abuso e il traffico di stupefacenti, e dal ministero degli Affari esteri del Messico, che oggi e domani riunisce oratori e partecipanti di 12 Paesi europei e latino-americani. La conferenza, che sarà aperta da Miguel Ruiz Cabañas-Izquierdo, sottosegretario per gli Affari multilaterali messicano, e da Marcela Eternod Aramburu, segretaria esecutiva dell’Istituto nazionale delle donne, è il primo evento organizzato dal Messico dopo la sua adesione al Gruppo Pompidou nel 2017. Il Consiglio d’Europa si farà inoltre promotore domani, 23 febbraio, di un incontro-dibattito sul tema del discorso di incitamento all’odio e la libertà di espressione, in occasione della Fiera del libro di Bruxelles. Figurano tra i partecipanti Françoise Tulkens, ex giudice presso la Corte europea dei diritti dell’uomo, Manu Mainil, coordinatrice del Movimento contro il discorso dell’odio e Renate Schroeder, Federazione europea dei giornalisti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo