Raddoppio Ires: Fiaschi (Forum Terzo settore) replica a Castelli, “forse non sa che le organizzazioni non profit non possono distribuire utili”

“Sorprende la dichiarazione della viceministra Castelli che sembra dimenticare che il Terzo settore, le organizzazioni senza scopo di lucro, non possono in alcun modo distribuire gli utili. Essi devono essere interamente reinvestiti nell’attività”. Così Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Terzo settore replica alle dichiarazioni della viceministra all’Economia Laura Castelli rispetto all’emendamento del Governo alla legge di bilancio ora in discussione alla Camera dei deputati che cancella le agevolazioni fiscali sull’Ires per il non profit in vigore da decenni. “Tassare gli utili delle organizzazioni di volontariato alla stregua di qualsiasi impresa speculativa significa semplicemente – spiega Fiaschi – meno risorse per il reinserimento dei disabili, meno attività di contrasto della povertà minorile, meno attività culturali nelle periferie emarginate, detto in altri termini: meno sociale e più povertà”. Quelle finora in vigore sono state “agevolazioni fiscali – spiega la portavoce del Forum – che hanno contribuito allo sviluppo del volontariato, oltre 5 milioni di cittadini impegnati, e alla realizzazione di innumerevoli attività di assistenza a favore dei più deboli. Tenendo conto che si tratta di attività realizzate grazie anche all’impegno volontario dei cittadini il danno per le nostre comunità è ancora maggiore”. “Il Governo – conclude Fiaschi – ci ripensi, l’emendamento Ires è irragionevole”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori