Politica internazionale: rilevazione Ispi-Ipsos, problemi economici “principale minaccia” per l’Italia

“I problemi legati all’economia sono ancora percepiti come la principale minaccia per il nostro Paese e risultano in crescita rispetto lo scorso anno. Il dato di questa rilevazione (55%) è il più alto dopo quello del 2014 (67%). L’economia, con la preoccupazione per la tenuta dei conti pubblici e per l’innalzarsi dello spread, continua a rappresentare la maggiore preoccupazione per più un italiano su due. L’immigrazione si conferma al secondo posto tra i rischi per il nostro Paese, anche se risulta in netta diminuzione, dal 23% al 16%. Al terzo posto troviamo un tema correlato a quello economico, ossia lo scontro tra Italia e Unione europea”: lo si legge nel rapporto “Gli italiani e la politica internazionale” realizzato dall’Ispi in collaborazione con l’istituto di rilevamenti e sondaggi Ipsos. L’Istituto per gli studi di politica internazionale (www.ispionline.it) ha realizzato per il quinto anno un sondaggio che affronta i grandi temi dello scenario globale. “Per la prima volta – vi si legge ancora – i cambiamenti climatici rappresentano per gli italiani la minaccia più rilevante a livello globale compiendo un balzo considerevole in termini percentuali, dal 13 al 28%. Al secondo posto il terrorismo di matrice islamica che risulta ormai in calo da diverso tempo (nel 2015 era 38%, oggi al 16%). Continuano a preoccupare anche le diseguaglianze nel mondo e la crisi economica, mentre sembra quasi scomparsa la preoccupazione verso la Corea del Nord, seconda minaccia percepita nel 2017”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori