Tsunami Indonesia: Msf, tre équipe impegnate per curare i feriti

In Indonesia, “mentre le aree colpite stanno lentamente mostrando segni di ripresa, con la riapertura di ristoranti e negozi, le strade restano bloccate, rendendo così difficile l’accesso delle persone ferite alle strutture sanitarie”. Ne dà notizia Medici senza frontiere (Msf), che al momento ha risposto con tre équipe all’emergenza post tsunami. “Un’équipe – si legge in una nota – sta supportando un centro di salute a Carita, una seconda è attiva in un’altra struttura a Labuan. Entrambe le località si trovano nel distretto di Pandeglang, una delle zone maggiormente colpite dallo tsunami. In questo momento Msf sta ampliando il suo staff sanitario per rispondere ai bisogni della popolazione”.
Infine, “la terza équipe è mobile. Si sposta di comunità in comunità per curare i pazienti feriti che non possono recarsi nelle strutture sanitarie, preoccupandosi anche del trasferimento in ospedale nei casi più gravi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori