Diocesi: Spoleto, riaperta al culto la chiesa di Santa Maria Annunziata a Cerreto colpita dal terremoto

Con una celebrazione presieduta ieri dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, è stata riaperta al culto la chiesa di Santa Maria annunziata a Cerreto di Spoleto. L’edificio di culto è il primo, tra gli undici dell’arcidiocesi ad essere recuperato in base alle ordinanze n. 23/2017 e n. 32/2017- – “Messa in sicurezza delle chiese danneggiate dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016 con interventi finalizzati a garantire la continuità dell’esercizio del culto” – del Commissario del Governo per la ricostruzione. Gli interventi eseguiti sulla chiesa di Cerreto, per un importo pari a 33.502,85 euro, hanno sanato diverse lesioni causate dal terremoto.

“Questa chiesa – ha detto mons. Boccardo all’inizio dell’omelia – è la prima delle oltre 350 ferite dai terremoti del 2016 ad essere riaperta al culto grazie ai contributi erogati dalle ordinanze del Commissario del Governo per la ricostruzione”. “La celebrazione che viviamo è un bel momento per prendere nuovamente coscienza dell’importanza della casa di Dio in mezzo alle case degli uomini”, ha proseguito l’arcivescovo sottolineando che “questo luogo di culto che riapriamo è bello e ricco di opere d’arte, ma sarà ancora più bello perché arricchito dalle persone che vi si ritrovano per ascoltare la Parola di Dio e partecipare all’Eucaristia e da questi momenti attingere la forza per edificare una comunità che sappia aiutarsi a vicenda, perdonarsi, testimoniare la gioia del Vangelo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori