Natale: mons. Ligorio (Potenza), “la redenzione assicurataci dalla nascita del Signore viene offerta alla nostra libertà”

Mons. Salvatore Ligorio

Prende le mosse dalla scena della Natività, all’interno degli affreschi sul Vangelo dell’abside della cattedrale di San Gerardo, opera dell’artista milanese Onofrio Bramante, il videomessaggio di auguri per il Natale dell’arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo, mons. Salvatore Ligorio: “La Natività ci mostra san Giuseppe che con una mano sorregge una lampada e con l’altra stende il mantello per proteggere il bambino e Maria, sua madre”. La lampada è il primo simbolo di un augurio che si fa invito alla comunità diocesana: “La redenzione assicurataci dalla nascita del Signore viene offerta alla nostra libertà e attende una risposta”. “Quella luce accesa per ognuno di noi nel giorno del Battesimo ha bisogno della nostra cura per essere alimentata continuamente. Chiediamo, come frutto di questo santo Natale, di renderci conto del grande dono che abbiamo ricevuto e di scegliere, finalmente, di custodirlo e farlo fruttificare secondo il desiderio di Dio”. Il secondo segno usato dall’arcivescovo di Potenza è quello del mantello: “Sia per noi di esempio san Giuseppe, che con il suo amore fedele e coraggioso ci indica la strada per riaccendere la speranza nel cuore di tutti coloro che più si sentono provati dalla vita”. E conclude: “Come sarebbe bella una Chiesa riconosciuta da tutti come luce che risplende e manto che protegge! Chiediamo insieme che il Natale imminente ci porti questa tanto desiderata conversione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori