Diocesi: Noto, il 28 dicembre l’Ufficio per le Fragilità traccerà un bilancio delle attività con l’Opam

Venerdì 28 dicembre, alle 11, nella sala stampa della Curia di Noto l’Ufficio diocesano per le Fragilità presenterà le attività svolte nel 2018 con l’Opam, l’Opera di promozione dell’alfabetizzazione nel mondo. Interverranno il direttore dell’Ufficio, don Fortunato Di Noto, e don Robert Ngongi, presidente nazionale dell’Opam. “Pensare che è il primo Ufficio pastorale in questo ambito in Italia – dichiara don Di Noto -, è un impegno ulteriore e come tutte le cose nuove sono sicuro che offrirà con intelligenza pastorale un aiuto concreto a chi è nel bisogno, nella sofferenza, a chi subisce ogni forma di abuso ed è ferito”. Il presidente dell’Opam don Robert Ngongi in una nota sottolinea che “noi abbiamo dunque il compito di richiamare la Chiesa intera sull’importanza di assicurare il pane dell’istruzione ai poveri”. “L’altra missione che abbiamo è quella di aiutare le diocesi in cui vivono nostre sorelle e fratelli in condizioni disumane a operare nella trasparenza, affinché i progetti di istruzione diventino uno strumento per testimoniare l’autentica fedeltà di una Chiesa a servizio degli ultimi e non di una delle tante istituzione di potere che si servono dell’ignoranza dei popoli per soggiogarli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori