Migrazioni: Istat, nel 2017 si contano 343mila iscrizioni in anagrafe dall’estero. Più di quattro su cinque riguardano cittadini stranieri

Nel 2017 le iscrizioni anagrafiche dall’estero (immigrazioni) ammontano a oltre 343mila, in netto aumento rispetto all’anno precedente (+14%). Di queste, più di quattro su cinque sono dovute a cittadini stranieri (301mila, +14,5%). Lo comunica oggi l’Istat nel report “Mobilità interna e migrazioni internazionali della popolazione residente” relativo all’anno 2017.
Stando ai dati diffusi, i flussi più consistenti, sebbene in calo, sono quelli dei cittadini rumeni (43mila nel 2017, -3,9% rispetto al 2016), seguiti da nigeriani (23mila, +58,4%) e marocchini (16mila, +7,1%). In calo anche le iscrizioni di cittadini cinesi (11mila, -9% rispetto al 2016) e indiani (8mila, -22,6%).
“Il significativo aumento dei giovani africani immigrati – nota l’Istat – porta con sé un maggior numero di uomini nei flussi di ingresso e un abbassamento dell’età media: nel 2017 gli iscritti in anagrafe dall’estero sono uomini nel 58% dei casi (12mila in più rispetto al 2016). L’età media degli immigrati è di 28 anni per gli uomini e 32 anni per le donne”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo