Incendi in California: mons. Soto (Sacramento), “inferno di fuoco ha devastato la nostra comunità”

(da New York) La pagina web della parrocchia di San Tommaso Moro di Paradise, in California, è un aggiornamento costante sui soccorsi e sul contenimento degli incendi che dall’8 novembre hanno distrutto quasi per intero la città, preservando miracolosamente la chiesa e la scuola cattolica. Sul sito ci sono le informazioni sui centri di accoglienza, sui luoghi in cui ritirare la posta, sulle assicurazioni da attivare e la lista dei parrocchiani dispersi. Invece sulla pagina Facebook ci si scambiano informazioni sui sopravvissuti, su quelli ritrovati in un rifugio o in un parcheggio trasformato in tendopoli. Le case di Paradise sono quasi tutte distrutte, ma la comunità è ancora viva. Ieri in parecchi sono riusciti a raggiungere il Newman Catholic Center di Chico, dove il vescovo di Sacramento, mons. Jaime Soto, ha celebrato una messa per le vittime, ma anche per i sopravvissuti e i tanti soccorritori che sperano di spegnere tutti i focolai entro il 30 novembre.

“Un inferno di fuoco ha devastato la nostra comunità di Paradise e tutti tremiamo di fronte all’orrore e alla catastrofe che ha preso la vita di molti vicini e di altrettante persone care – ha detto il vescovo cercando di consolare i suoi fedeli -. Mentre le fiamme distruggono i nostri quartieri e il nostro territorio, dobbiamo chiedere al Padre misericordioso di guidarci in questo momento oscuro e chiedere a Cristo di rafforzare la nostra fede, di costruire sulla roccia”. Il vescovo ha assicurato che il parroco e il diacono continueranno a fornire l’assistenza necessaria a tutti e ha annunciato l’arrivo di un nuovo diacono a sostegno della comunità. Intanto il Newman Catholic Center di Chico diventerà la sede temporanea della parrocchia, dove tornare a celebrare anche la messa dopo settimane di disorientamento. “Continuerà ad essere un periodo molto difficile nei giorni e nelle settimane a venire – aggiunto il parroco, mons. Godwin Xavier -, ma noi stiamo lavorando per riunire la comunità, anche se la rettoria e la sala degli incontri è distrutta la nostra chiesa e la scuola sono state preservate e questa è una grazia”. Gli ultimi dati forniti dal dipartimento per la protezione dagli incendi parlano di 140mila ettari di terreno andati in fumo e quasi 12mila edifici distrutti, sul fronte nord; mentre sul fronte sud gli ettari bruciati sono oltre 98mila, le strutture distrutte 616 e quelle in pericolo 57mila.

“La devastazione degli incendi prosegue in tutto il nostro Stato. Dobbiamo continuare a pregare per coloro che hanno perso la vita, le loro case e i mezzi di sostentamento, e per tutti gli uomini e le donne che combattono gli incendi “, ha dichiarato l’arcivescovo di Los Angeles, Jose H. Gomez, che ha avviato anche una campagna per la raccolta di fondi a sostegno delle vittime del fronte di fuoco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia