Papa Francesco: alla Lateranense, soluzione conflitti e promozione pace “interpella Chiesa anche con sua rete mondiale di università ecclesiastiche”

La Chiesa è chiamata a favorire “la soluzione di problemi riguardanti la pace, la concordia, l’ambiente, la difesa della vita, i diritti umani e civili”, scrive Papa Francesco, citando Evangelii gaudium, nella lettera oggi inviata al gran cancelliere della Pontificia Università Lateranense, card. Angelo De Donatis, in occasione del Dies academicus e dell’istituzione del nuovo corso di studi in Scienze della pace. “Un compito svolto anche attraverso l’azione che la Santa Sede conduce nella Comunità internazionale e nelle sue istituzioni operando con gli strumenti della diplomazia per superare i conflitti con i mezzi pacifici e la mediazione, la promozione e il rispetto dei diritti umani fondamentali, lo sviluppo integrale di Popoli e Paesi”, spiega il Pontefice nella missiva letta dal sostituto per gli Affari generali della Segreteria di Stato, l’arcivescovo Edgar Peña Parra. Nel perseguimento di tale obiettivo “ha un ruolo centrale il mondo universitario”. Pertanto “questa sfida interpella anche la Chiesa” con “la sua rete mondiale di università ecclesiastiche”. Richiamando la sua recente costituzione apostolica “Veritatis gaudium”, Francesco spiega che “questo non significa certo alterare il senso istituzionale e le tradizioni consolidate delle nostre realtà accademiche, ma piuttosto orientarne la funzione nella prospettiva di una Chiesa più marcatamente ‘in uscita’ e missionaria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano