Diocesi: Melfi, una giornata di festa per “iniziare uniti” il nuovo anno pastorale

Sarà una festa per tutte le età quella che domenica 7 ottobre a Melfi (Pz) inaugurerà l’anno pastorale della diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa. Ritrovarsi, andare, riunirsi, far festa sono le quattro parole chiave che accompagneranno altrettanti momenti della giornata, vissuti in alcuni casi a livello unitario, in altri momenti divisi per età. Dopo il ritrovo nella Villa comunale alle 15.30, i ragazzi dai 6 ai 14 anni parteciperanno ad attività di animazione nella chiesa di Sant’Antonio, gli adulti si incontreranno nella chiesa del Carmine, mentre i giovani vivranno un momento di preghiera nella chiesa di Santa Maria. Alle 18, giovani e adulti incontreranno in cattedrale il vescovo, mons. Ciro Fanelli, che proporrà loro una lectio sulla Parola. La serata di festa in piazza Duomo vedrà la presenza di stand dei vari uffici della diocesi e di realtà della Chiesa locale che si presenteranno e l’esibizione musicale dell’Isernia Gospel Choir e di altri gruppi di animatori giovani locali. “Solitamente, a inizio anno viene convocata un’assemblea con alcuni rappresentanti delle parrocchie” spiega al Sir don Vincenzo Vigilante, delegato vescovile ad omnia e parroco della Cattedrale di Melfi: “Quest’anno abbiamo voluto convocare tutta la Chiesa locale – finora abbiamo 600 iscritti – ragazzi, giovani e adulti, persone impegnate a livello pastorale e non, per iniziare uniti, come Chiesa, il nuovo anno pastorale, che è anche il primo inizio d’anno con il nostro vescovo, mons. Fanelli, che ha fatto il suo ingresso in diocesi il 4 novembre 2017”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa