Santa Sede-San Marino: ratificato Accordo per l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche

Lunedì 1° ottobre, presso Palazzo Begni, a San Marino, sede della Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e Politici della Repubblica di San Marino, mons. Emil Paul Tscherrig, arcivescovo titolare di Voli e nunzio apostolico nella Repubblica di San Marino, e Nicola Renzi, segretario di Stato per gli Affari Esteri della Repubblica di San Marino, hanno proceduto allo scambio degli strumenti di ratifica dell’Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica di San Marino per l’Insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche, firmato a San Marino il 26 giugno scorso. A darne notizia è oggi la Sala Stampa della Santa Sede, precisando che hanno partecipato all’evento, per parte della Santa Sede, mons. Giuseppe Laterza, Consigliere della Nunziatura Apostolica, e per parte della Repubblica di San Marino Maria Alessandra Albertini, Ambasciatore presso la Santa Sede. “L’Accordo, costituito da un preambolo e quattro articoli, ridefinisce lo statuto dell’Insegnamento della religione cattolica all’interno del sistema educativo pubblico”, si legge ancora nel comunicato. L’Accordo è entrato in vigore il giorno stesso dello scambio degli Strumenti di Ratifica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo