Diocesi: Caritas Bolzano-Bressanone e Croce Bianca, “Sogni e vai” per realizzare gli ultimi desideri di malati terminali

“Realizzare gli ultimi desideri, con il progetto Sogni e vai” sarà il motto della campagna informativa che la Croce Bianca e la Caritas altoatesina lanceranno dal 17 al 25 ottobre tramite manifesti e cartoline. Obiettivo dell’iniziativa è “incoraggiare le persone gravemente malate e i loro parenti a utilizzare questa offerta gratuita, riuscendo così a esaudire qualcosa per loro di molto importante. Allo stesso tempo la campagna servirà per fare un appello alla generosità degli altoatesini: anche la più piccola donazione servirà a realizzare il sogno di un malato”. Da inizio 2018, anno di partenza del progetto, sono stati già 30 i desideri realizzati.
“È proprio questa collaborazione tra l’ambito medico-sociosanitario e l’accompagnamento attento all’aspetto umano che rende così speciale questo progetto”, commenta Barbara Siri, presidentessa della Croce Bianca. “Sogni e vai coniuga la professionalità e l’esperienza di queste due importanti organizzazioni”, sottolinea Ivo Bonamico, direttore della Croce Bianca, descrivendo i vantaggi e i frutti di questa cooperazione.
“A causa della loro grave malattia e fragilità, molte persone, nella loro ultima fase di vita, non sono più in grado di partecipare alla vita di tutti i giorni com’erano abituati a fare. Poter offrire loro la possibilità di realizzare un sogno e prendere questi desideri sul serio ha molto a che fare con il rispetto e la dignità umana”, afferma il direttore della Caritas Paolo Valente. “Realizzare gli ultimi desideri che si serbano nel cuore può aiutare una persona a terminare serenamente il proprio percorso di vita. Molte persone desiderano rivivere momenti e situazioni piacevoli o poter veder esaudito un sogno a lungo coltivato. Poter realizzare questo tipo di desideri offre quiete e pace ai malati e ai loro familiari”, aggiunge Agnes Innerhofer, responsabile del servizio Hospice della Caritas.
“Sogni e vai” è rivolto a persone gravemente malate e a coloro che si trovano nell’ultima fase della loro vita. Il servizio è gratuito e può essere utilizzato una singola volta per il tempo massimo di una giornata. La Croce Bianca e la Caritas coprono i costi e le spese del servizio con fondi propri e ne garantiscono l’operatività. Per richieste e informazioni sul progetto “Sogni e vai” è possibile rivolgersi al numero di telefono 0471 444 555 o via mail a info@sognievai.it e sul sito www.sognievai.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa