Scienza e ricerca: partito da Torino “Geni a bordo”, tour itinerante nei licei per presentare il biotech agli studenti. Sette le città coinvolte

È partita da Torino la quinta edizione di “Geni a bordo”, tour itinerante nei licei italiani per far conoscere ai giovani il mondo dell’industria biofarmaceutica e le opportunità occupazionali offerte dal settore. L’iniziativa è ideata dai giornalisti scientifici Sergio Pistoi e Andrea Vico e realizzata in collaborazione con Farmindustria. Esperimenti live, filmati, whatsapp gli strumenti utilizzati per raccontare scienza e biotecnologie ai giovani con il loro linguaggio. Un tour che farà cultura biotech anche ai “professori” con seminari pomeridiani. Sono 7 le città del viaggio in camper. Dopo Torino, sarà la volta di Pavia, Carpi, Napoli, Caserta, Pisa. Fino ad arrivare a Genova il 29 con un evento nell’ambito del Festival della scienza. E le scuole che per ragioni geografiche o logistiche non potranno partecipare agli incontri dal vivo, avranno la possibilità di seguirli il 6 dicembre con un webinar. “Idee nuove, forze fresche, capacità di osare. Ecco quello di cui ha bisogno la R&S. E che corrisponde alle caratteristiche dei giovani”, afferma il presidente Farmindustria Massimo Scaccabarozzi. “Un tour smart che usa strumenti agili e moderni e dà del ‘tu’ alla scienza per presentare agli studenti le potenzialità della ricerca, soprattutto biotech, con prospettive di cura finora inimmaginabili. E nel futuro, grazie a un continuo avanzamento tecnologico, le biotecnologie avranno sempre più un ruolo da protagonista. Ma già da oggi si pongono le basi della R&S di domani”. Per questo, conclude, “vogliamo dare il nostro contributo e offrire alle nuove generazioni una formazione al passo coi tempi”. “Geni a bordo” ha finora coinvolto oltre 12mila studenti in 48 tappe. Sono state visitate 150 scuole di 40 città, percorrendo circa 13.000 km in camper. Si sono svolti 3 corsi per docenti e 7 webinar. Un’iniziativa di successo che si è guadagnata un posto fra i più importanti incontri di divulgazione in Europa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa