Francobollo 50° Avvenire: card. Ravasi (Pcc), “sempre ha presentato le componenti scandalizzanti della società”

“Sempre Avvenire ha cercato di presentare le componenti scandalizzanti della società, anche se ormai non scandalizzano più oggi”. Lo ha detto il card. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della cultura, stasera alla presentazione, in Vicariato a Roma, del francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicato ad Avvenire, nel 50° anniversario della fondazione. Il porporato per 15 anni ha curato la rubrica “Il Mattutino” offrendo meditazioni ogni giorno. Ricordando il motto “Il futuro in un giorno”, il cardinale ha segnalato che “è quotidiano perché deve rappresentare le opere e i giorni”. Avvenire nel suo assetto tiene in particolare considerazione – ha osservato il card. Ravasi – “la condizione geopolitica globale, dei territori più remoti, degli angoli più oscuri e anche quelli che sono censurati, senza rifiutare componenti che possono essere scandalose, che non devono essere censurate da un quotidiano”. Così il porporato ha puntualizzato il riferimento a “eventi scandalizzanti”, come le “rotte di disperazione” e le “degenerazioni della società”. Infine, ricordando lo “sforzo di leggere secondo una cultura cattolica” la realtà, il presidente del Pontificio Consiglio ha indicato che “non deve scandalizzare che vent’anni fa l’approccio agli eventi ecclesiali aveva un taglio, oggi ne ha un altro”. “Non bisogna avere paura di entrare nei temi più roventi come quelli della bioetica”, ha aggiunto. Quindi, il cardinale ha indicato come “orizzonti nuovi” sia “l’intelligenza artificiale” sia “le neuroscienze”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa