Consiglio europeo: summit dei 28 leader Ue dedicato a Brexit, sicurezza e migrazione

(Bruxelles) Sicurezza, migrazione e Brexit: sono i tre temi all’ordine del giorno del prossimo Consiglio europeo che porterà i 28 capi di Stato e di governo a Bruxelles il 17 e 18 ottobre. Il vertice prenderà avvio il 17 con la cena di lavoro dedicata al Brexit; il giorno seguente saranno trattati gli altri punti; quindi la riunione sarà seguita da un vertice euro in formato inclusivo. Mercoledì 17 ottobre i leader dell’Ue a 27 si riuniranno in sede di Consiglio europeo (Articolo 50) per discutere della Brexit. Il presidente Donald Tusk al recente vertice informale di Salisburgo aveva affermato: “A ottobre prevediamo di raggiungere il massimo dei progressi e dei risultati nei negoziati sul Brexit. Successivamente decideremo se vi sono le condizioni per convocare un vertice straordinario a novembre al fine di finalizzare e formalizzare l’accordo”. Giovedì 18 i leader discuteranno di migrazione. Sarà presentata una relazione sui progressi compiuti, come convenuto nelle conclusioni del Consiglio europeo di giugno. Il Consiglio europeo adotterà poi conclusioni sulla sicurezza interna, a seguito del dibattito tematico tenutosi il 20 settembre 2018 a Salisburgo nel quadro dell’agenda dei leader. I leader esamineranno lo stato di avanzamento dei negoziati sull’approfondimento dell’Unione economica e monetaria (Uem) in vista del Vertice euro di dicembre. Infine il cancelliere Sebastian Kurz, che rappresenta la presidenza austriaca del Consiglio, fornirà una panoramica dei progressi compiuti nell’attuazione delle precedenti conclusioni del Consiglio europeo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia