Piccoli Comuni: Bianco (Anci), “è l’Italia che produce. Facciamo squadra tra imprenditori, sindaci, politici”

“C’è un’Italia che vive sullo scaricabarile e un’Italia viva che produce e fa impresa, è l’Italia dei piccoli Comuni. Facciamo squadra tra imprenditori, sindaci, politici”. Questo l’appello di Enzo Bianco, presidente Consiglio nazionale Anci (Associazione nazionale Comuni italiani), intervenuto all’incontro su piccoli Comuni e specialità enogastronomiche locali in corso a Roma per iniziativa di Coldiretti e Fondazione Symbola. “Spesso rimanere nei piccoli Comuni e fare agricoltura non è facile. Soprattutto per chi vive in un territorio compreso nel cratere colpito dal terremoto. In 40 anni siamo stati colpiti da tre eventi sismici”, la testimonianza di Agnese Benedetti, sindaco di Vallo di Nera. “Abbiamo bisogno del sostegno delle istituzioni. Le importanti misure contenute nella legge, ed anche altre, come l’alleggerimento di tasse e burocrazia – afferma – potrebbero non solo contrastare lo spopolamento ma anche attrarre le persone. L’Italia è viva perché c’è il territorio”. “Creare una grande lobby positiva per proteggere i nostri territori e la nostra storia e per smascherare chiunque non creda in questo processo: il tema dello spopolamento deve incrociare i grandi temi nazionali”, sostiene Massimo Castelli, coordinatore Anci piccoli Comuni, “perché l’Italia vera è il territorio. Oggi chi rischia di scomparire è l’uomo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo