Diocesi: Ferrara-Comacchio, “la Domenica della Parola una grande opportunità”

“Una grande opportunità”. Con una nota l’arcidiocesi di Ferrara-Comacchio definisce così la “Domenica della Parola”, che Papa Francesco ha invitato a celebrare in tutte le diocesi e che ricorrerà il 24 settembre. Ogni comunità metterà la Parola di Dio al centro della propria riflessione, celebrazione o incontro. “La Bibbia è un codice che di diritto fa parte del canone alla base della cultura occidentale – si legge -. È un patrimonio di culture, di differenti stili, di immagini straordinarie. Propone una pedagogia del cammino, della fedeltà, dell’apertura all’universale. È il libro, in cui la speranza sa rinascere anche nei contesti dell’impossibile e dove la misericordia di Dio riapre le strade che gli uomini avevano definitivamente chiuso”. Nella nota si sottolinea anche che “la verità del testo biblico si traduce in una tensione ecumenica, tanto più necessaria per un mondo e una società in ricerca di linguaggi e sensibilità universali, visti i cambiamenti in atto”. Infine, un ricordo dei sacerdoti ferraresi che hanno dedicato l’intera esistenza alla valorizzazione e alla “formazione del laicato basata sulla Parola”, come mons. Elios Mori, don Francesco Forini, don Guglielmo Perelli. “La loro eredità di studio, di amore, di testimonianza della Parola costituisce un patrimonio per la chiesa diocesana e per l’intera città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa