Giornali Fisc: attacco all’“Avvenire di Calabria”. Solidarietà da “Lamezia Nuova”, “quando si ricerca la verità non si è immuni da attacchi”

“Il lavoro del giornalista in Calabria, spesso, è difficile ed il fatto che un giornale cattolico sia entrato nel mirino di chi probabilmente non ama la stampa libera, dimostra che quando si ricerca la verità non si è immuni dagli attacchi e dalle attenzioni di chi vorrebbe che, invece, tutto continui a rimanere nascosto”. È quanto scrivono in una nota don Roberto Tomaino e Saveria Maria Gigliotti, rispettivamente direttore editoriale e responsabile di “Lamezia Nuova”, esprimendo alla redazione de “L’Avvenire di Calabria” solidarietà dopo che “in questi giorni sono stati fatti oggetto di alcune ‘attenzioni’ che lasciano sgomenti perché indicativi di segnali chiari che tendono ad intimidire chi sta operando al servizio della comunità”. Tali situazioni, specie in chi vive la professione del giornalista come una “missione” al servizio dei lettori e non dei “potenti di turno” – conclude la nota dei responsabili della testata edita dalla diocesi di Lamezia Terme e aderente alla Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) – “non fanno altro che confermare che si è nel giusto e che, soprattutto, si è realmente strumento per il raggiungimento del bene comune”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo