Vita consacrata: Frati minori conventuali, conclusa la seconda parte del Capitolo provinciale. Redatto il documento “Tra realtà e profezia”

Nel corso della seconda parte del Capitolo provinciale ordinario dei francescani conventuali del nord Italia, svoltasi in questi giorni a Camposampiero, fra Fernando Spimpolo e fra Valentino Maragno sono stati confermati guardiani, rispettivamente, della comunità religiosa del santuario dell’Arcella e di quella ai santuari antoniani di Camposampiero. Nel corso dei lavori, il Capitolo provinciale ha confermato anche altri frati capitolari nel proprio incarico: fra Giancarlo Zamengo come direttore generale del “Messaggero di Sant’Antonio”, fra Tarcisio Centis come delegato per l’apostolato mariano e Milizia dell’Immacolata, fra Mario Peruzzo come assistente regionale della Milizia dell’Immacolata per l’Emilia Romagna, e fra Valerio Folli come segretario del centro provinciale missionario. Per quanto riguarda i nuovi incarichi, sono 17 i religiosi che assumono il nuovo mandato di guidare comunità religiose (frati “guardiani”), altri 15 proseguono il loro servizio, mentre sono almeno 80 i frati che si sono resi disponibili a cambiare casa religiosa per offrire i loro servizi e competenze per il bene della provincia religiosa. Nei nove giorni di riunione, con la presenza dei religiosi delle 32 comunità che caratterizzano la provincia religiosa (Italia, Portogallo e Chile), è stato anche messo a punto il progetto provinciale quadriennale “‘Ringraziate e servite con grande umiltà’. Tra realtà e profezia” e otto progetti di riferimento in diversi ambiti francescani-pastorali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa