Diocesi: Vigevano, Teresio Olivelli sarà beatificato il 3 febbraio 2018. Per il vescovo Gervasoni “la sua eroica testimonianza è scomoda e ci scomoda”

Teresio Olivelli, martire vigevanese ucciso in odio alla fede cristiana nel campo di sterminio di Hersbruck, in Germania, verrà proclamato beato sabato 3 febbraio 2018. A dare l’annuncio è il vescovo di Vigevano, mons. Maurizio Gervasoni, in un messaggio nel quale rende noto che Papa Francesco, accogliendo l’istanza del postulatore avanzata in accordo con la diocesi di Vigevano, ha disposto che il rito di beatificazione abbiamo luogo a Vigevano. “La cerimonia – aggiunge Gervasoni – sarà presieduta dal card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, in qualità di rappresentante del Sommo Pontefice. L’evento si svolgerà nel palazzetto dello sport di Vigevano alle 10.30”. Per il vescovo, “la figura di Olivelli appare come costante e forte testimonianza della fede in Gesù Cristo, incarnata in opere di carità e di servizio soprattutto ai deboli e alle vittime della violenza e dell’odio”. “Tale testimonianza – aggiunge – ha trovato compimento nel martirio subìto, ma anche accolto e voluto per accompagnare con la presenza di Gesù i compagni di prigionia destinati allo sterminio”. Olivelli “è stato discepolo innamorato di Cristo ed apostolo appassionato della Chiesa”, “un fedele laico, socio di Azione cattolica e della Fuci, la cui fede rigetta qualsiasi forma di male e di violenza”. “La sua eroica testimonianza cristiana è scomoda e ci scomoda, perché richiama il banco di prova della nostra sequela professata: l’amore incondizionato al prossimo”, conclude il vescovo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa