Papa Francesco: a Pont. Collegio Portoghese, “Maria, Chiesa e anima sono tre madri”. “Prete che si dimentica della Madre è orfano”

“Il rapporto con la Madonna ci aiuta ad avere un buon rapporto con la Chiesa: tutte e due sono Madri”. Lo ha assicurato il Papa, che ricevendo in udienza la comunità del Pontificio Collegio Portoghese ha citato il commento di sant’Isacco, l’abate della Stella: “Quello che si può dire di Maria si può dire della Chiesa e anche della nostra anima. Tutte e tre sono femminili, tutte e tre sono Madri, tutte e tre danno vita”. Di qui la necessità di “coltivare il rapporto filiale con la Madonna, perché, se questo manca, c’è qualcosa di orfano nel cuore”. “Un prete che si dimentica della Madre, e soprattutto nei momenti di difficoltà, manca di qualcosa”, ha ammonito Francesco: “È come se fosse orfano, mentre in realtà non lo è! Si è dimenticato di sua madre. Ma nei momenti difficili il bambino va dalla mamma, sempre. E la Parola di Dio ci insegna ad essere come bambini svezzati in braccio alla madre”. “La vostra comunità sacerdotale continui ad essere un vivaio di apostoli, punto di unione delle Chiese dei vostri Paesi con Roma, uniti nella carità e nella testimonianza viva dell’amore di Dio per l’umanità”, l’auspicio di Francesco, che al termine del suo discorso è tornato a citare la Madonna e i tre pastorelli di Fatima: “Prego la Madonna di Fatima perché vi insegni a credere, adorare, sperare e amare come i Beati Francesco e Giacinta e la Serva di Dio Lucia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia