Fondazione Centesimus Annus: presentato il progetto dei Fondi volontari di solidarietà

“Creare una forma d’organizzazione che aiuti altre realtà presenti nel mondo, impegnate a livello locale per promuovere inclusione sociale”: questo l’obiettivo del progetto dei Fondi volontari di solidarietà (Fvs) promosso dalla Fondazione Centesimus Annus e presentato in anteprima ieri, a conclusione del convegno internazionale su “Alternative costruttive in una fase di sconvolgimenti globali” (Vaticano, 18-19 maggio). È un’iniziativa promossa da laici, che fonda le sue radici nei principi degli insegnamenti sociali cattolici. È stata ispirata dall’invito di Papa Francesco a combattere la povertà e a impegnarsi in azioni efficaci e pratiche per promuovere uno sviluppo umano integrale. Con questo progetto s’intende “incoraggiare le persone ad aiutare se stesse”, ha detto il presidente del Comitato direttivo dei Fvs, Pascal Duval. I programmi che i Fondi sostengono rientrano in tre categorie: quelle che mirano a integrare le comunità emarginate, quelle che educano attraverso volontari, sovvenzioni e borse di studio e quelle che erogano prestiti senza interessi e attività di mentoring aziendale agli imprenditori in difficoltà.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa