Paraguay: ucciso dimostrante, destituito ministro interno

(DIRE-SIR) Il ministro dell’Interno e il capo della polizia del Paraguay sono stati destituiti dopo gli scontri e le violenze che hanno segnato le manifestazioni di protesta dei giorni scorsi ad Asuncion. La decisione e’ stata adottata dal presidente conservatore Horacio Cartes dopo l’arresto di quattro agenti accusati dell’uccisione di un dimostrante di 25 anni, Rodrigo Quintana. All’origine dei disordini il tentativo del capo di Stato di abolire il limite di un solo mandato alla guida del Paese. L’obiettivo, secondo i dimostranti e in genere l’opposizione, sarebbe candidarsi ancora nel 2018. Cartes è salito al potere quattro anni fa dopo la controversa destituzione del suo predecessore, Fernando Lugo, ex sacerdote divenuto primo presidente di sinitra della storia del Paraguay. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia