Solidarietà: Semi di pace, a Tarquinia sei orti affidate a famiglie o anziani in difficoltà

Sei appezzamenti da cinquanta metri quadrati ciascuno verranno destinati alla coltura biologica e tradizionale a Tarquinia. Il progetto, giunto alla seconda edizione, è il frutto della collaborazione tra l’associazione tarquinese “Semi di pace” e la Fondazione Johnson&Johnson. Destinatari i poveri, gli anziani e i disoccupati. “Questi fazzoletti di terra – spiegano gli organizzatori – saranno affidati a famiglie residenti nel comune di Tarquinia e nelle zone limitrofe, appartenenti alle fasce più indigenti e spesso composte da anziani o persone che hanno perduto il lavoro e faticano a trovare una nuova occupazione. In questo modo, potranno trovare nuovi stimoli nello svolgere l’attività agricola e, conseguentemente, sentirsi parte di un contesto attivo, grazie alla possibilità di confronto e condivisione, quindi, di coesione sociale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia