Diocesi: Vigevano, quattro itinerari artistici per lo sviluppo del territorio

“Il desiderio è che la collettività possa vivere questi lavori come un momento culturale importante e che si possa valorizzare, con la comunità cristiana e la società civile, un patrimonio che ci rivela la nostra identità”. Con queste parole mons. Maurizio Gervasoni, vescovo di Vigevano, ha presentato il progetto “Itinerari artistici integrati”, che è stato identificato da Fondazione Cariplo come “Intervento emblematico” per la capacità di promuovere lo sviluppo del territorio e ha ricevuto un contributo di 1 milione di euro su un costo stimato di circa 2,7 milioni. Sono quattro i percorsi culturali previsti e interesseranno museo del tesoro del duomo, biblioteca e archivio storico diocesani, cattedrale. L’area museale avrà nuovi spazi che permetteranno di valorizzare l’immagine del vescovo vigevanese Juan Caramuel, teologo e matematico, personaggio di spicco del Seicento che fece costruire la facciata del duomo completando l’impianto architettonico di piazza Ducale. Tra i locali che diventeranno visitabili vi sarà anche la “Sala dell’armistizio”, dalla quale re Carlo Alberto annunciò la firma dell’armistizio di Salasco, tappa cruciale della prima guerra d’indipendenza. La biblioteca e l’archivio saranno accessibili al pubblico, gli interventi sulla cattedrale riguarderanno impianto di riscaldamento, altare e ambone, l’edificazione di una cappella della Resurrezione e la costruzione di un “Giardino d’inverno” dove saranno composte le salme dei vescovi della diocesi, oggi sepolti all’interno della chiesa. L’area sarà un luogo di preghiera e meditazione aperto a tutti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia