Diocesi: Caritas Perugia, adesione a Giornata digiuno e preghiera per la Siria e appello per accoglienza famiglie profughe

Anche la Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve accoglie l’appello lanciato da Pax Christi e Caritas italiana per la giornata di “Digiuno e preghiera per la Siria” di mercoledì 12 aprile, alla vigilia del Triduo pasquale. Il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti ha condannato in più occasioni quanto avvenuto di recente in Siria, ricordando (nell’omelia della Domenica delle Palme) i tanti cristiani in fuga verso la Terra Santa e chiedendo ai fedeli e a tutti gli uomini di buona volontà di aderire, durante la Settimana di passione, morte e risurrezione del Signore, alla “Colletta per la Terra Santa”; iniziativa un tempo promossa per finanziare le opere di mantenimento delle chiese e dei luoghi sacri, oggi volta soprattutto a sostenere l’accoglienza di migliaia di profughi provenienti in Europa dalla Siria. Tra le centinaia di famiglie arrivate in Italia grazie al “corridoio umanitario” organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio insieme alla Caritas italiana e sostenuto dal governo, una è ospitata dallo scorso autunno dalla comunità parrocchiale di Santa Maria di Colle in Perugia, assistita dai volontari della locale Caritas. Il direttore della Caritas diocesana, diacono Giancarlo Pecetti, invita tutte le Caritas parrocchiali, i volontari degli Empori Caritas e all’Associazione perugina di volontariato, a aderire alla giornata di digiuno e preghiera e ad “essere disponibili a ospitare altre famiglie siriane che arrivano in Italia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia