Simposio Ccee giovani: card. Cañizares Llovera (Valencia), “i ragazzi devono sentirsi amati e accolti dalla Chiesa”

(dall’inviata Sir a Barcellona) – “I giovani di oggi devono scoprire che vale la pena essere Chiesa, sì, vale la pena. Devono percepire che li amiamo e abbiamo fiducia in loro, devono sentirsi i benvenuti, sapere che Chiesa li vuole, li accoglie, ha fiducia in loro, crede che i giovani possano costruire il mondo del nuovo millennio. Devono sentire che sono la speranza del mondo e della Chiesa”. È il messaggio che il cardinale Antonio Cañizares Llovera, arcivescovo di Valencia e vicepresidente della Conferenza episcopale spagnola, ha lanciato questo pomeriggio ai partecipanti riuniti fino al 31 marzo a Barcellona per il Simposio europeo sui giovani promosso dal Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee). L’arcivescovo di Valencia ha parlato di “tempi difficili” per i giovani, ma nonostante le difficoltà “i giovani hanno a cuore un grande ideale, un grande anelito: sanno che la vita è qualcosa di grande e di buono, che non delude. Desiderano che la loro persona, la loro vita e le loro preoccupazioni siano prese sul serio, che siano amati per ciò che sono”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia