Messico: cordoglio dei vescovi per un sacerdote ucciso durante una rapina

Un altro sacerdote assassinato in Messico. Si tratta di padre Felipe Altamirano Carrillo, della prelatura del Nayar (Stato di Nayarit), di origini indigene; secondo le prime ricostruzioni sarebbe rimasto colpito durante una rapina nella mattinata di lunedì. Si tratta del secondo sacerdote ucciso in Messico dall’inizio dell’anno, il quinto a partire dallo scorso autunno. La Conferenza episcopale messicana, in un comunicato firmato dal presidente, card. Francisco Robles Ortega, e dal segretario generale, mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola, esprime le proprie condoglianze al vescovo, mons. José de Jesús González Hernández, ai familiari del sacerdote e a tutta la Chiesa della prelatura di Nayar. “In questo momento, in cui ancora una volta un sacerdote cattolico viene colpito dalla criminalità, volgiamo il nostro sguardo a Cristo Risorto, che ci dà la forza per lottare per la costruzione di un mondo riconciliato, pacificato e fraterno”, scrivono i vescovi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia