Germania: Chiesa cattolica ed evangelica tedesche chiedono interventi urgenti per il Corno d’Africa. “Si muore di fame”

“Milioni di persone nel Corno d’Africa sono minacciate dalla fame”. Con queste parole il cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, e il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente del Consiglio della chiesa evangelica, lanciano un appello per la situazione drammatica in Africa orientale. La prolungata siccità nella regione e la guerra civile nel Sud Sudan hanno portato gravi conseguenze. “Non possiamo stare a guardare come la gente muoia per carestia e malnutrizione”, hanno scritto Marx e Bedford-Strohm, chiamando i fedeli “all’aiuto concreto per i bisognosi e alla preghiera”. Oltre al Sud Sudan, in particolare Uganda, Kenya, Somalia ed Etiopia stanno subendo sviluppi catastrofici dalla siccità estrema che ha devastato i pascoli. Le Nazioni Unite stimano che nella regione più di 20 milioni di persone siano oggi a rischio di morte per fame. Il Sud Sudan e il Kenya hanno dichiarato lo stato di emergenza nazionale. “La crisi è aggravata dal fatto che la gente non solo soffre fame e malnutrizione, ma molti sono in fuga dalle violenze in atto e la situazione nei campi profughi è drammatica”, dicono i due presidenti. Bedford-Strohm rivolge l’attenzione ai gruppi più vulnerabili: “Come spesso accade, vengono colpiti più duramente i più poveri dei poveri: i malati, gli anziani e i bambini. Questa sofferenza di altri esseri umani non deve passare inosservata in Germania”. Caritas e Misereor Diakonie sono in allerta: Marx e Bedford-Strohm chiedono “un generoso sostegno per il lavoro delle agenzie caritatevoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia