Terremoto: Gigli, Mpv accanto alle comunità colpite affinché fiducia nella vita non venga mai meno

“Le nostre comunità colpite dal sisma hanno bisogno della vostra presenza apportatrice di speranza e fiducia nella vita che rinasce. Siamo grati al vescovo di Ascoli, monsignor Giovanni D’Ercole, per l’apprezzamento dimostrato per l’opera del Centro di aiuto alla vita della città a favore delle comunità colpite dal terremoto”. Lo ha affermato ad Ascoli il presidente del Movimento per la vita Italiano (Mpv), Gian Luigi Gigli, al termine della cerimonia nel corso della quale il vescovo della città, insieme all’arcivescovo di Ancona, cardinale Edoardo Menichelli, ha benedetto il camper che il Mpv ha donato come Cav di urgenza.

“Il Movimento per la vita, anche attraverso l’opera del Centro di aiuto alla vita mobile, intende essere segno di speranza accanto alle donne in difficoltà – ha sottolineato Gigli – trasmettendo loro fiducia nella vita che non muore. La felice coincidenza della consegna del mezzo con la festa dell’Annunciazione, che ricorda il concepimento di Gesù, dia significato ancor maggiore alle nostre attività a favore di ogni bambino concepito”.

Nel corso della cerimonia svoltasi in piazza dell’Arrengo, monsignor D’Ercole ha annunciato la prossima consegna al Cav di Ascoli di una nuova sede in sostituzione di quella danneggiata dal terremoto, manifestando parole di apprezzamento per l’opera dei volontari. A conclusione della benedizione, il presidente Gigli ha consegnato le chiavi dell’automezzo e il vescovo di Ascoli ha ringraziato la segretaria del Cav di Ascoli, Anita Gasparrini, per quanto ha fatto per le vittime del sisma.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa