Gerusalemme: card. Parolin, “la situazione è preoccupante”

“La situazione è preoccupante. Speriamo che non si inneschi un processo che porti più violenza e tensione”. Lo ha detto il Segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando gli effetti della decisione del presidente degli Usa, Donald Trump, di riconoscere Gerusalemme come Capitale dello Stato di Israele. “Speriamo – ha aggiunto il card. Parolin – che prevalga la saggezza e la prudenza richiamata dal Papa nel suo appello. Certamente questa decisione complica molto le cose”.

L’intervista è stata rilasciata nel corso della visita del cardinale in Puglia, sui luoghi di don Tonino Bello. “Don Tonino Bello è un modello, per questa sua capacità di incontrare tutti e in particolare i poveri. Per questo suo stile – ha affermato il card. Parolin – è stato anche per me un po’ un maestro”. Possibile una visita del Papa nel 2018 sulla tomba di don Tonino ? “La speranza c’è – ha concluso il card. Parolin – ma non c’è ancora nulla di definito”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori