Diocesi: mons. Sanguineti (Pavia), “la Chiesa soggetto di educazione e cultura”

“Accanto al campo immenso della carità, la Chiesa è sempre stata un soggetto che ha creato educazione e cultura, dando vita alle università, alle prime scuole popolari e realizzando un’intensa opera educativa nelle opere promosse da religiosi e religiose, da parroci e da gruppi di laici, nelle parrocchie, negli oratori, nei gruppi e movimenti ecclesiali”. Lo scrive mons. Corrado Sanguineti, vescovo di Pavia, nell’editoriale pubblicato sul settimanale diocesano “Il Ticino”, dedicato alla festa del patrono san Siro. “Ancora oggi, nascono e vivono scuole paritarie che propongono una formazione guidata dalla fede cristiana – aggiunge il presule -, vi sono associazioni e centri culturali d’ispirazione cattolica, esiste questo giornale, ‘Il Ticino’, che da 126 anni cerca di dare voce alla vita della nostra Chiesa, prendono vita, incontri e iniziative, dove si affrontano temi alti e decisivi per il nostro futuro”. Poi, il vescovo sottolinea una caratteristica odierna della città: “I cristiani presenti nelle scuole e nell’università, nel mondo del lavoro e della cultura, nell’economia e nella politica, oltre a vivere e a proporre cammini di fede con gesti di preghiera, di annuncio, di servizio, sono chiamati a una presenza originale nei loro ambienti, maturando una capacità di giudizio, di confronto, di dialogo con concezioni differenti”. Una “presenza creativa della Chiesa” nel campo sociale, educativo e culturale che “non deve venire meno”. “Anche sotto questo aspetto – conclude il vescovo – la comunità cristiana offre un contributo alla ‘città dell’uomo’, nella libertà e nella passione di un confronto con altre posizioni. Festeggiare san Siro è occasione propizia per riscoprire nella sua pienezza la missione della Chiesa oggi, ‘esperta d’umanità’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo