Diocesi: card. Bagnasco (Genova), ognuno è “guardato da Dio come unico e prezioso, come un bene e un sogno”

“Non sei solo! Il Signore è con te, ha fiducia in te, non ti abbandona, ti solleva e accompagna. Ti ripete: è bello che tu esista, non temere. Sei guardato da Dio come unico e prezioso, come un bene e un sogno: per questo nessuno è solo, anche se fosse invisibile al mondo”. Lo scrive il card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente del Ccee, nella lettera pastorale scritta per l’anno 2017-2018. Il porporato si rivolge ai fedeli della sua diocesi invitando le famiglie, gli adulti, i giovani, i bambini, gli anziani e i malati a vivere il tempo che ci è dato, con le sue luci e con le sue difficoltà, come un dono e ad avere fiducia in Dio. “Non sei solo”, ripete il cardinale. “È questa parola che auguro a ciascuno di ascoltare nella profondità del cuore, nel silenzio della propria casa o della chiesa: è bello che tu esista!”. Con questa certezza “la famiglia si rigenera in un amore più vero, i bambini non avranno paura della realtà, i giovani saranno rafforzati nella stima di se stessi, gli adulti si sentiranno più forti ed entusiasti nel costruire una società migliore, gli anziani guarderanno gli anni trascorsi senza rammarico, con serenità e gratitudine”. Ed è proprio con questa certezza nel cuore che la comunità cristiana potrà farsi missionaria e “portare a tutti con umiltà il Signore, farlo ‘scorgere’ nella preghiera e nella benevolenza che si fa gesto di fraternità e di aiuto”. La lettera pastorale verrà consegnata dai sacerdoti in occasione della benedizione delle famiglie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo